ONLINE SICURI

Donna e mamma

Il rapporto tra Internet e i minori

 

Quando i tuoi figli navigano sul web, temi che possano imbattersi in  contenuti inadatti: pedofilia, pornografia, violenza...  O che commettano, senza rendersene conto, azioni potenzialmente dannose per loro, o per il pc.

Ma perché rinunciare a un'esperienza che, per altri aspetti, può arricchirli? Basta difenderli!

 

LE STATISTICHE DICONO CHE...

Quando gli adulti non controllano, i giovani navigano pericolosamente. Lasciati a se stessi, mouse alla mano in un Internet point, moltissimi adolescenti tra i 12 e i 17 anni compiono tranquillamente azioni illegali o si sottopongono inconsapevolmente a rischi, in qualche caso anche gravi. Si calcola che il 14% dei bimbi abbia modo di incontrare uno sconosciuto in Rete.

 

È quanto emerge dai dati raccolti dagli organismi francesi ONG "Protégeles" e ACPI (Azione Contro la Pornografia Infantile) ed esaminati da Panda Security come specchio di un problema in aumento. Secondo le conclusioni della multinazionale, che si colloca tra i maggiori produttori di soluzioni antivirus, ben il 54,5% dei giovani risulta infatti completamente all’oscuro dei pericoli informatici e dunque facile preda degli autori di crimini, in particolare di natura sessuale.

 

INTERNET POINT: IL PERICOLO CORRE SUL WEB

Negli Internet Point, tra i giovani di 12-17 anni:

Il 44% è stato coinvolto in attività spiacevoli su Internet

Il 38% si è connesso a siti dal contenuto violento

Il 28% si è connesso a siti pornografici

Il 19% ha compiuto azioni illegali

Il 16% si è connesso a siti dal contenuto razzista e/o xenofobo

L'11% ha ricevuto insulti da altri utenti della Rete

Il 4% ha minacciato altre persone

Il 4% ha ricevuto e-mail con contenuti inappropriati

L'1,5% ha avuto paura navigando su Internet

L'1% ha effettuato azioni illegali insieme a minacce

(dati Panda Software 2005)

 

STEP 1: INFORMA I TUOI FIGLI DEI POTENZIALI PERICOLI

 

Preso nella Rete - Sesat EdizioniIl primo passo verso la sicurezza è... la consapevolezza. Fai leggere ai tuoi ragazzi, o ai tuoi alunni, la storia di Matteo, adolescente alle prese con le meraviglie, ma anche con i rischi, del pc, soprattutto quando se ne fa un uso poco attento. Preso nella Rete (Sesat Edizioni, 2012) insegnerà inoltre ai più giovani, divertendoli e appassionandoli, i principi di base della sicurezza informatica, mettendoli in guardia contro le varie tipologie di virus, lo spamming, i dialer, il cyberbullismo e suggerendo come difendersi. Il libro include un glossario con i termini informatici legati alla sicurezza e ai social network.

 

La mente virtuale - Iacobelli EdizioniChe ne sarà della generazione cresciuta a pc e smartphone, quella che non stacca gli occhi dal display nemmeno per mangiare o per uscire? Prova a domandarselo Giulio De Martino, giornalista, critico d'arte, docente di Storia, Filosofia e Bioetica, che in La mente virtuale osserva i giovani "ipnotizzati dallo schermo luminoso e dai folletti colorati che vi si agitano dentro", mentre "sembrano soggiornare in una sfera di vetro che li rende intangibili e indifferenti a quanto accade intorno". Le conseguenze possono essere gravi: comportamenti enigmatici, indisciplinati, violenti... Da leggere per rimediare.

 

STEP 2: INSTALLA I FILTRI DEI CONTENUTI

 

frecciaDavide

Scegli il tuo abbonamento e usufruisci del filtro per i contenuti pericolosi (offerto gratuitamente per le linee analogiche private). Info: 800-980260.

 

frecciaPanda Security Italia

logo Panda SecurityPanda Security Italia, in partnership con l’Osservatorio sui Diritti dei Minori, ha intrapreso da tempo una campagna di sensibilizzazione dell’opinione pubblica su Internet e Minori. Platinum Internet Security li difende da virus, spyware, hacking, spam, phishing, dialer e permette ai genitori di impostare filtri per il web. Gratis tre mesi di servizi.

 

STEP 3: ADERISCI ALLE INIZIATIVE PER INTERNET & MINORI

 

frecciaCodice Internet e Minori

Se operi nel mondo Internet, puoi aderire al Codice di Autoregolamentazione "Internet e Minori", promosso dal Governo Italiano. LEGGI IL COMUNICATO STAMPA.

 

frecciaIl Web per amico

L'iniziativa (un sito e un tour nelle scuole) di SicuramenteWeb e Moige, dedicato a ragazzi, genitori e insegnanti, per sensibilizzare ciascuno - in modo diverso - sull'importanza di una navigazione sicura sul Web.

 

frecciaInternet e minori

Segnala i problemi di tutela dei minori su internet al Comitato Internet e Minori.

 

frecciaSave the children - adiconsum

Save the Children Italia, la più grande organizzazione internazionale indipendente per la difesa e la  promozione dei diritti dei bambini, e Adiconsum, associazione per la tutela dei consumatori, conducono una campagna congiunta ("Easy") per la sensibilizzazione dei ragazzi  - in particolare pre-adolescenti tra i 10 e i 14 anni - all'uso sicuro e consapevole di Internet e della tecnologia.

 

frecciaSicuramente Web

Per proteggere la navigazione dei minori su Internet, Microsoft Italia ha attivato (con la collaborazione della Polizia Postale e delle Comunicazioni) il progetto SicuramenteWeb. Tra le iniziative: una storia a fumetti sulla sicurezza informatica nel n° 2660 di "Topolino", "Il Web per Amico", il sito web del 114.

 

STEP 4: CHIEDI AIUTO

 

frecciaSu www.114.it, o al numero 114 della Polizia, puoi denunciare al Servizio Emergenza Infanzia messaggi e dialoghi dal contenuto violento o illegale diffusi attraverso internet e i media.

 

STEP 5: SE NON HAI ALTRA SCELTA... MONITORA

 

StaffCop Home EditionSegnaliamo questi software come ultima chance, e - con buona pace dei rivenditori - vorremmo non si arrivasse mai a usarli: la privacy, anche quella dei minori, per noi andrebbe rispettata. In qualche caso, però, quando i genitori siano seriamente preoccupati per il comportamento su Internet dei propri figli, è possibile installare in modalità stealth (nascosta) un software di monitoraggio, come StaffCop Home Edition: una sorta di 'poliziotto virtuale' che registrerà tutti i movimenti sul Web dei minori, incluse le chat e le conversazioni sui social network, e la durata delle attività effettuate online, per aiutare i genitori a prendere provvedimenti in caso di azioni pericolose.

 


Homepage

Vai alla sezione "Donna e mamma"

Stampa questa pagina

 

 Valid HTML 4.01 TransitionalValid CSS